giovedì 8 settembre 2016

Intervista ad Angela Contini

Ciao a tutti!
Dopo la recensione di I still love you facciamo due chiacchiere con Angela Contini, conosciuta come Angela C. Ryan, scrittrice di Tutta la pioggia del cielo, la cui recensione potete trovarla qui.

1. Cos'è per te l'amore?
L' amore per me è qualcosa di indefinibile. Se lo si potesse spiegare perderebbe tutto il suo fascino e il suo potere. L' amore è l'essenza stessa della vita. E' la scintilla che muove tutto.

2. Quanto c'è di te nei personaggi del tuo libro? 
Qualcosa di me nei miei personaggi c'è sempre. Gran parte dei miei ideali li condivido con loro. Sono piccoli pezzi della mia anima. 

3. A chi o a che cosa ti sei ispirata per i nomi dei personaggi? 
A nessuno in particolare. I nomi mi saltano alla mente senza che ci stia a pensare troppo. Di solito li scelgo in modo del tutto istintivo.

4. Quali sono i tuoi scrittori preferiti?
Sono troppi per poterli citare tutti,ma di sicuro posso dirvene qualcuno: Dickens, Austen, S.King, J.K.Rowling, Cassandra Clare e tanti altri ancora.

5. E i tuoi libri preferiti?
Anche in questo caso sono troppi da elencare, ma di sicuro Il signore degli anelli, Orgoglio e pregiudizio, Peter Pan, David Copperfield, Il trono di Spade, quasi tutto il rpertorio di Neil Gaiman ecc...

6. Qual' è stato il primo libro che hai letto?
Il primo romanzo che ho letto è stato Il libro della giungla alle elementari. Un bel mattoncino. Ma mi è rimasto nel cuore.

7. La tua citazione preferita.
Sono 2. La prima è: "La logica ti porta da A a B. L'immaginazione ti porta ovunque." Einstein. La seconda è "Se lo puoi sognare,lo puoi fare." Walt Disney

8. C'è un libro che odi?
Non credo esista. Non odio nessun libro, nemmeno quelli che non mi sono piaciuti. Nutro molto rispetto per il lavoro che c'è dietro ogni romanzo.

9.I tuoi personaggi preferiti di libri/film/serie TV?
Anche qui la lista è molto lunga. Tocchiamo film, romanzi, fumetti. Ne elenco alcuni. Superman, Jack Sparrow, Iron Man, Elizabeth Bennet, Darcy, Capitan Harlock, Peter Pan, e talmente tanti altri che ricordarli tutti in una volta mi riesce impossibile.

10. Quando hai scoperto che quello che avresti voluto fare era scrivere?
Credo di averlo sempre saputo. Da piccola mangiavo la carta. Era un segno. Ho sempre voluto scrivere, da che ho memoria. 

Ringrazio tanto la gentilissima Angela per averci dedicato del tempo per rispondere alle mie domande. Spero vi sia piaciuta quest' intervista. Come sempre potete lasciarmi un commento sotto, mi fa piacere leggere quello che ognuno di voi mi scrive nei commenti!

Nessun commento:

Posta un commento