giovedì 13 luglio 2017

Review Party Cominciò tutto per caso di Nina Lupi



Esce oggi Cominciò tutto per caso di Nina Lupi per Newton Compton Editori. Ecco la mia recensione in anteprima, in occasione del review party.


Intrighi e misteri di una Puglia mai raccontata così
Un segreto di famiglia a lungo tenuto nascosto
Un amore nato sotto il cielo della Puglia
Quando Elena, il giorno del suo compleanno, scopre per caso che suo marito l’ha tradita, fa le valigie e parte con il figlio alla volta della Puglia, verso i luoghi nei quali ha trascorso la propria infanzia. Arrivata a Lecce, si stabilisce nel palazzo in cui vive suo zio Gigi. È proprio qui che incontra Michele, un giovane pittore romano trasferitosi da poco in Puglia, per il quale comincia ben presto a nutrire una tenera simpatia. Durante una passeggiata notturna, sotto il cielo stellato di Lecce, Michele ed Elena fanno però una scoperta che rischia di complicare non poco la vita dell’intera città e che li coinvolge più di quanto loro possano immaginare. Si tratta di un segreto di famiglia, che qualcuno ha voluto tenere nascosto per molto tempo…
Una storia d'amore insolita e speciale
«Un romanzo che è un affresco, con palazzi carichi di storia e una lingua avvolgente. Splendido.»
«Nina Lupi descrive una Puglia dal profumo di lavanda, oliveti, buon vino e pasta fatta in casa, ma ne lascia intravedere anche un volto più oscuro, meno conosciuto. Un romanzo che colpisce per l’ambientazione e i personaggi davvero azzeccati.»


Cominciò tutto per caso è il primo romanzo di Nina Lupi, ambientato nel Salento, la mia terra, in particolare a Lecce. L'ambientazione che crea la Lupi è eccezionale, descritta con una tale perfezione che solo qualcuno che ci ha vissuto avrebbe potuto parlarne in questo modo. I personaggi sono curati ed incredibilmente reali: Elena è una donna insoddisfatta e stanca della sua vita, ed è convinta di vivere solo a metà. Di fronte al tradimento del marito, senza alcuna spiegazione va via, diretta verso il paese in cui è nata e cresciuta, da uno zio stravagante e terribilmente ottimista, ottimismo che inizia a dar fastidio ad Elena. La sua storia si intreccia a quella di Michele, un romano in cerca del suo passato.


Una storia misteriosa, dei personaggi incredibilmente reali e un'ambientazione descritta eccellentemente. Nina Lupi vi catapulterà in un mondo magico come la Puglia, il tacco dello stivale, e non vi farà abbandonare il libro fino a quando non lo avrete finito.
4/5


Nessun commento:

Posta un commento