martedì 25 aprile 2017

Recensione "Quando l'amore nasce in libreria" di Veronica Henry

 QUANDO L'AMORE NASCE IN LIBRERIA
Veronica Henry
Garzanti
6,99 ebook; 14,90 cartaceo

Trama:
 In uno stretto vicolo di un minuscolo paesino vicino a Oxford si nasconde un posto speciale. È una piccola libreria, tutta di legno. Gli scaffali arrivano fino al soffitto e pile di libri occupano ogni angolo disponibile. Il suo nome è Nightingale Books ed è proprio qui che Emilia è cresciuta. Fra le pagine di Madame Bovary e una prima edizione di Emma di Jane Austen, Emilia ha imparato che i libri possono anche curare l’anima. È proprio questo che suo padre ha fatto per tutta la sua vita e ora è compito di Emilia: aiutare i suoi clienti grazie ai libri. Thomasina, timida e introversa, ha scoperto la cucina e l’amore attraverso i romanzi di Proust e i libri del cuoco Anthony Bourdain; Sarah, la proprietaria dell’antica villa di Peasebrook Manor, trova il suo unico conforto tra le righe di Anna Karenina; Jackson riesce a comunicare con suo figlio solo grazie al Piccolo principe. Perché per ogni dolore, per ogni dubbio, per ogni momento difficile esiste il libro giusto. Un libro che ti può salvare. Un libro che può farti trovare l’amore. Ma adesso la libreria è in pericolo. I conti proprio non tornano, i creditori stanno diventando pressanti e un uomo d’affari senza scrupoli vorrebbe costruire al suo posto degli appartamenti di lusso. La tentazione di vendere è enorme, ma Emilia deve tenere fede alla promessa che ha fatto al padre, deve lottare per la Nightingale Books. Deve continuare ad aiutare gli altri attraverso le pagine dei libri. Grazie alle parole di Camus, Salinger, Burgess e Kerouac, forse Emilia riuscirà a trovare la chiave per risolvere i suoi problemi. Manca solo quella per aprire il suo cuore.
Quando l’amore nasce in libreria è stato il romanzo più amato dalle librerie indipendenti inglesi. Grazie a loro è subito salito ai vertici della Top Ten dei libri più venduti. Veronica Henry ci regala una storia sulla magia delle librerie e sul grande potere della lettura. Perché c’è un libro speciale per ognuno di noi. Per aiutarci a trovare una luce anche quando tutto sembra perso.

Recensione:
Emilia è la figlia di Julius, il proprietario della 'Nightingale Books' una magnifica libreria di Peasebrook, una località vicino ad Oxford.
Emilia è cresciuta senza una mamma, solo con l'umile Julius.
Dopo la dura morte dell' uomo, mandare avanti la Liberia è davvero difficile per la povera ragazza, che nonostante ciò non si arrende, tenta e ritenta, riuscendo a farla risplendere.
A causa della troppa bontà del padre per quanto riguarda le finanze della libreria Emilia ha abbastanza difficoltà ad uscire dalla crisi.
Attorno ad Emilia, troviamo vari personaggi: un'insegnante di cucina, la dolce Thomasina;June, una donna anziana che la aiuta in libreria; Jakson, che prova a convincere Emilia a vendere la libreria; Bea, una giovane moglie e mamma che si occupa della ristrutturazione del negozio.
Infine Marlowe, un musicista legato sentimalmente a Delphine, una ragazza francese, che convince Emilia a partecipare alle lezioni di musica...

"I libri,in fondo, erano la sua via di fuga da quello che doveva sopportare"

Credo che sia una delle frasi più belle del romanzo, perchè credo che i libri abbiano la capacità di farti evadere dalla realtà.

"Tutti i diamanti del mondo sono nulla in confronto. I libri sono più preziosi dei diamanti." 

Consiglio questo libro a tutte le persone che non credono nei loro sogni, con un po' di sacrificio e di speranza si possono realizzare tante cose!
Marty 

Nessun commento:

Posta un commento