venerdì 17 marzo 2017

Seconda tappa Blog Tour "Gli strani casi dell'amore" di Judith Sparkle

Ciao a tutte! Oggi ospito la tappa di questo bellissimo libro! 
Parleremo dell' ambientazione, la libreria "La tana dei libri". Commentate questa tappa con quello che più vi piace di una libreria, potete vincere una copia cartacea di questo libro!




"La sera, spinto dalle parole della sua fidanzata, Michael uscì in strada e s'incamminò verso la libreria. C'era freddo e spirava un'aria frizzante dall'oceano. Alzò il bavero del cappotto e aumentò la velocità dei passi per scaldarsi. La sensazione che la sua vita stesse imboccando un punto morto gli gravava sulle spalle ed il senso d'inquietudine l'opprimeva in maniera schiacciante. Peccato non poter fumare contro il nervosismo. Era un momento pessimo per diminuire il suo ritmo di lavoro: la società concorrente stava tentando l'acquisizione di una start-up innovativa e, se l'operazione fosse andata in porto, avrebbe dato loro del filo da torcere. Michael era preoccupato e gli investitori pure. Non ci voleva doversi chiudere in Day Hospital: al momento non aveva avvisato nessuno dei suoi capi sulle sue condizioni di salute.
Quando arrivò, si stupì. Non era un moderno Bookstore come aveva immaginato, ma una di quelle librerie un po' antiquate o vintage. Sollevò lo sguardo: un'insegna cigolante sbatacchiava oscillando avanti e indietro: La tana dei libri.
Guardò l'ora sul suo orologio indeciso se entrare: le diciannove. Avrebbe dovuto essere a casa o ad un aperitivo con Anika anziché stare lì impalato. La vetrina era bene allestita: c'erano delle zucche di Halloween insieme a candele, ad altri ammennicoli e a romanzi con le loro belle copertine lucide che attiravano l'attenzione. Era da un po' che non ne leggeva uno. Chissà quale gli avrebbe consigliato quella tizia, o che cosa avrebbe capito di lui vedendolo. Unicamente spinto dalla curiosità, allungò la mano, spinse la porta ed entrò.
L'atmosfera era calda e gradevole, e fu colpito da una fragranza simile a cannella o qualche altro aroma cui non sapeva dare il nome. C'era poca gente: mancava poco all'orario di chiusura. Si guardò intorno: alcune persone erano ferme a curiosare davanti a pile di libri esposti, ne sollevavano qualcuno, poi lo rimettevano giù e ne prendevano un altro. Michael si chiese se ne avrebbero acquistato uno.
Anche all'interno erano disposte zucche arancioni di varie dimensioni dipinte a mano con all'interno candele accese e altri abbellimenti per la ricorrenza imminente.
Una voce lo sorprese alle spalle.
«Desidera qualcosa? »
Michael si voltò di scatto, vagamente infastidito di non essere lasciato in pace come gli altri clienti. Forse erano abitudinari e la commessa li conosceva.
«Prego?» domandò.
La donna di fronte a lui era snella e slanciata, bionda, con un taglio scalato. Ne vedeva decine di donne di quel tipo: alte, magre, bionde, con poco trucco, vestite in maniera ordinaria da grandi magazzini (nella sua mente era apparsa la parola dozzinale ma, per educazione, l'aveva cacciata): una mantellina in tartan, jeans e stivali da cavallerizza. Niente a che vedere con i morbidi abiti di Anika.
Michael scosse la testa imbarazzato. «Do solo un'occhiata in giro...» farfugliò, sempre più convinto di aver sbagliato a mettere piede lì dentro.
La bionda gli sorrise tranquilla. «Come desidera» e fece dietrofront. Con la coda dell'occhio notò che era andata a posizionarsi dietro un banco da lavoro con vari libri impilati parte per parte e un cartello appeso con la scritta: CONSIGLI LIBRARI.
Dunque, era lei la famosa donna che azzeccava sempre i libri da consigliare."

13 commenti:

  1. Mi sembrava di essere lì, immaginavo la scena e avrei voluto anche "uccidere" Michael perché è stato troppo brusco inutilmente ma è giustificato perché sta sdrammatizzando i suoi problemi in frivolezze... ;) La libreria vecchio stile, di quelle che ormai scarseggiano ma che si dovrebbe invece valorizzare, dimostrano la vera essenza della vera lettura. <3

    Non vedo l'ora di conoscere meglio questa libreria e avere, se possibile, anch'io qualche consiglio libresco da parte di Penny! <3 <3

    RispondiElimina
  2. Bellissimo l'estratto ♡.♡
    Nelle librerie ci entro molto di rado ultimamente, gli acquisti online sono sempre più vantaggiosi e comodi, ma a volte sento proprio l'esigenza di immergermi in una libreria fisica!
    Adoro girovagare per i vari scaffali, guardare i libri, sentirne il profumo, sfogliarli.
    Vorrei che le librerie fossero tutte come la Feltrinelli di Bari, con bar annesso e divani dove poter leggere, magari che si organizzino incontri con gli autori ♡.♡ Sarebbe fantastico!
    Inoltre, mi piacerebbe che ci fossero molte più offerte per noi lettori, purtroppo leggere sta diventando sempre più un lusso :'(

    Partecipo al Giveaway ;-)
    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo

    Grazie mille per l'opportunità ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ps: dato che si parla di librerie, il mio sogno è quello di aprire una libreria in stile sala da tè, dove i lettori possano leggere e gustare un buon tè con pasticcini ♡.♡
      Chissà magari un giorno!

      Elimina
    2. Bellissimo estratto mi ci trovo proprio,adoro girare tra gli scaffali,passare in rassegna ogni libro che mi incuriosisce,essere accolta dal profumo e dall'atmosfera che aleggia...non vedo l'ora di leggerlo.

      Elimina
  3. Io adoro una libreria in particolare la Feltrinelli di BARI. Ti siedi sui divani o al bar mentre bene una cioccolata e sfogli o leggi i libri. Il paradiso per me.
    Partecipo al giveaway.
    FB MARIA Alletto
    Instagram allemari76
    E-mail allemari76.ma14@gmail.com

    RispondiElimina
  4. Partecipo :D
    Lettori fissi: Rosalinda Tumbiolo
    email: rosytumby@gmail.com

    RispondiElimina
  5. partecipo volentieri, bellissimi estratti! ;)
    Luigi Dinardo luigi8421@yahoo.it
    Comprare online è spesso più economico e veloce, ma le librerie hanno per me un fascino indescrivibile. Mi piace aggirarmi tra gli scaffali, magari venendo rapito da titoli che non conosco. O magari da copertine affascinanti e ipnotiche. Mi piace sfiorare i dorsi dei volumi, sentire il liscio o il ruvido sotto i miei polpastrelli. E a volte, mi siedo sulla poltrona della libreria e leggo il primo capitolo di un libro sconosciuto, per capire se può essere tra i miei gusti.

    RispondiElimina
  6. Bellissimo estratto! Anch'io adoro le librerie ma spesso trovo che sia più facile e veloce acquistare online! I momenti passati in libreria sono per lo più di relax e annotazioni sulla wishlist ahaha :D
    venera.lowe@gmail.com

    RispondiElimina
  7. Mi piace molto questo estratto, ogni descrizione riesce a trasportarti li,non vedo l'ora di leggerlo

    vi seguo come Maria CALAFIORE, email. stelline9495@hotmail.it

    RispondiElimina
  8. Partecipo volentieri.
    seguo come Elisa Zerbo(sono sempre io)
    Fb: Elisabetta Zerbo
    email: metal.1985rockpuro@email.it
    Estratto favoloso complimentoni, mi piacerebbe tanto poter aprire una libreria amo leggere è la mia passione :)....

    RispondiElimina
  9. Bellissimo estratto! Partecipo con piacere. Anch'io acquisto ormai sempre più online,è più veloce e a volte anche più economico. Ma il fascino di una libreria è sempre più forte. Quando ho la possibilità vado in libreria, mi piace che ovunque guardi ogni parete è rivestita di libri. Mi piace sfogliare le pagine e guardare le copertine.
    Lettori fissi:Laura Colucci
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  10. Ed ecco che entra il gioco il fascino della libreria che, diciamocelo, rapisce tutte noi lettrici.
    Comunque sarebbe bello prendere la nomina di "la donna che azzeccava sempre i libri da consigliare."

    Iscrizione ai blog (lEttrice fissa): Eleonora C
    Mail: eleonora.ci92@gmail.com
    Facebook: Eleonora C. Bookblogger Ele

    RispondiElimina
  11. Ciao! :-) Ero convinta di aver commentato già questa tappa, ma non trovando più il mio messaggio commento qui...
    Il libro mi incuriosisce moltissimo, in particolare i protagonisti Penny e Michael...
    Bell'estratto (anche se leggendo gli estratti ho sempre paura di spoilerarmi da sola xD)
    Seguo i blog e le relative pagine facebook di questo BlogTour come Lara Milano, sto compilando e condividendo sul mio profilo facebook le varie tappe e la mia e-mail è lamarama86@gmail.com

    RispondiElimina