martedì 17 gennaio 2017

Intervista a Dana Reinhardt, autrice de Il club delle seconde occasioni

Ciao a tutti miei adorati cuori librosi,
oggi facciamo due chiacchiere con una bravissima autrice, Dana Reinhardt, che ha pubblicato per De Agostini il suo fantastico  romanzo, Il club delle seconde occasioni (titolo originale:Tell us something true), di cui trovate la recensione qui.



Ciao Dana, grazie per accettato l'intervista. Com'è nata l'idea de Il club delle seconde occasioni?
Ebbi l'idea per il libro quando stavo camminando con il mio cane attorno a Stow Lake in Golden Gate Park, a San Francisco dove vivo. Era una bellissima giornata. Tempo perfetto. Non c'era vento. Vidi una coppia uscire fuori dal lago con una barca. Pensai:"che cosa carina da fare in una giornata così bella. Che romantico. E poiché questo è il modo in cui lavoro, ho pensato: "cosa succederebbe se lei lo portasse su una barca per poi mollarlo? E se lui non ne avesse idea?"
Il cane ed io ci allontanammo velocemente verso la nostra casa. Scrissi il primo capitolo quel pomeriggio.

Il tuo primo libro parla di un adolescente in preda ad una crisi esistenziale dopo che la sua ragazza lo ha lasciato ed incontra, accidentalmente, il cartello del Club delle seconde occasioni. Quando eri un' adolescente , hai mai sentito la necessità di una seconda opportunità?
Penso che tutti abbiamo bisogno di una seconda possibilità. Io certamente ho fatto la mia parte di errori quando ero un' adolescente.Per la maggior parte delle volte non avrei voluto una seconda opportunità per provare a fare le stesse cose in modo differente perchè mi hanno resa quella che sono adesso.


Un elemento molto importante nella tua storia è l'amicizia. Quanto è importante questa per te?
L'amicizia è estremamente importante per me, così come penso per molti di noi. E già, noi tendiamo a focalizzarci molto di più sulle storie romantiche. L'amore che diamo agli amici e che riceviamo da loro può essere considerato come soddisfazione, arricchimento e indispensabile per la nostra felicità.


Come River, hai mai detto anche tu delle bugie per paura di essere giudicata?
Tutti abbiamo detto delle bugie. Spesso queste servivano a separare i sentimenti di qualcuno, a volte per separare da noi stessi. Perciò sì, ho mentito. Lo faccio ancora, nonostante io diventi più grande provo ad essere piú onesta con me stessa e con gli altri.

Stai già lavorando ad un altro libro?
Sto lavorando ad un altro libro. È per adulti. Vediamo come andrà.

Ci sarà un sequel per Il club delle seconde occasioni? 
Non vedo un sequel in futuro per Il club delle seconde occasioni. Quella storia è finita nel modo giusto.

Grazie ancora a Dana per aver accettato questa intervista e per essere stata con noi.
Spero vi sia piaciuta questa intervista.
Ciao!

Nessun commento:

Posta un commento